Allora… (ahaaaaaa adesso ci divertiamo!!! 😉 )

Non so, precisamente, secondo quale principio della “scienza” del Marketing le commesse (Tampinatrici) nei negozi dovrebbero produrre di più e aumentare le vendite tampinando e asfissiando la clientela…e se davvero c’è una spiegazione dietro questa cosa, forse è “vecchia” (antica) e andrebbe rivista…attenzione a non scambiare il termine “asfissiante” con la normale, comune, apprezzata e sacrosanta “attenzione al cliente” 🙂 vediamo…

Secondo la mia teoria (da consumatrice normale), se io entro in un negozio e arriva la commessa (tampinatrice), la maggior parte delle volte accade che:

1. non ho più voglia di acquistare nulla

2. non vedo l’ora di uscire da quel negozio e tornare a “respirare”

3. il verificarsi degli eventi precedenti (1,2) alternati o contemporanei, non ha giovato al fatturato e alla produttività del negozio! (Sentitamente i proprietari ringrazino la/il commessa/o)

e ora passiamo alla pratica e vediamo nello specifico cosa potrebbe accadere:

CASO 1  (SENZA COMMESSA)- io (cliente) entro in un negozio, a volte ho ben chiaro cosa voglio e come lo voglio ma altre volte,  non ho nìben in mente o proprio bisogno di qualcosa di preciso, allora qualcosa mi attira di quel negozio ad entrare, o forse semplicemente  mi piace “dare un’occhiata” e, spesso capita che anche solo guardando…taaaaac! ecco quella gonna/pantalone/camicia/maglia/scarpa/borsa ecc. che ti piace taaaaantoooo!!!! o che proprio ti servivaaaaaa!!!! o semplicemente che non puoi lasciareeeeee lììììì!!! e zac!è una ttimo ed è tua! la vuoi portare a casa con te!!!non puoi rersistere!!! 🙂 [vendita efficace, ho comprato, sono serena, tornerò presto in quel negozio ;-)]

CASO 1 (CON COMMESSA) entro in un negozio (io=cliente) e, ho già un’idea di ciò che cerco, di cosa voglio, a primo impatto vado per colori (lo voglio nero/beige/viola/bianco) e intanto, mentre parte in sottofondo la colonna sonora de “lo squalo” (ovviamente che sovrasta la MUSICA che normalmente c’è nei NEGOZI ma…questo merita un articolo dedicato)e…eccolaaaaaaa!!!!! arriva leiiii!!!!  La COMMESSA (Tampinatrice) che ecco che inizia a  riempirmi ( e sotterrarmi) di proposte di ogni tipo e genere “propondendomi” (nei casi più gravi IMPONENDOMI) qualsiasi cosa Le passi per la testa (a LEI), che puntualmente non è ciò che voglio/cerco/scelgo IO!  effetto???  mi distrae dalle mie cose e, il mio cervello la recepisce come “interferenza” sulle mie onde…e inizio ad innervosirmi, oppongo resistenza, non vedo più nulla, non sento più nulla, voglio solo andar via… e probabilmente non vorrò più tornare in quel negozio!!! :-O

CASO 2: La commessa (Tampinatrice) arriva DOPO che ho già visto e scelto cose…sono contenta!!!! 🙂 soddisfatta e pronta per provare gli articoli…eccolaaaaa!!! “Posso aiutarlaaa???” -eeeeehm…veramente devo solo provarli! o.O (che mi vuoi aiutare? ma no grazie faccio da sola!!! 🙂  “Ah bene, guardi da quella parte i camerini” – ahaaaa che gentiiiileee!!!ma graaazieeee!!!… e torni ai tuoi acquisti, tutta contenta e vai a provarli ma..mentre sei lì, nei camerini, tra il vociare e degli altri camerini, commenti, apprezzamenti, racconti ecc. ZAAAACCCC!!!!! “come va??vanno beneeee???” eh si…ce l’ha proprio con te, è tornata e finanche nel camerino mezza nuda ti segue (nei casi più gravi ti apre anche la tenda/porta/sportello avanti a tutti o infila la sua testolina dentro!!! ahahahahahha le altre hanno l’amica/la mamma/la nonna/il fidanzato/la zia/la cugina/il marito/l’amante/ l’iguana fuori il camerino hihihih TU NO!!!! TU HAI LA (perfetta sconosciuta) COMMESSA!!!!! ma passi pure il momenro “imbarazzante” il bello viene dopo quando…”vanno bene???” è molto simile al “ALLORA COMPRI O MI STAI FACENDO PERDERE TEMPO!!!SU!!!” e tu…eeeehhhhmmmmm veramente non che ti piaccia granchè, ti senti quasi in difetti se NON compri! e la scena si ripete…Vuoi-Solo-Uscire-In-Fretta-Libera-di-Poter-Acquistare-Oppure-No-Qualcosa-è-Un-Tuo-Diritto-Scegliere!!! 🙂

Risultati CASI CON COMMESSA:

1- sono scappata via, non ho comprato più nulla e se anche avessi voluto “guardare in giro” non l’ho fatto, potenzialmente avrei potuto anche avere altre idee/ispirazioni, ma il risultato è che sono uscita dal negozio e non ho acquistato nulla, grazie alla commessa (tampinatrice)!!! [sentitamente i proprietari ringrazino il Personale!!]

2- sono scappata via lo stesso, ancora peggio dopo aver scelto e provato cose, in alcuni casi davvero non piacciono, non è giornata, non è momento, ma in altri…ATTENZIONE! potrei essere vicina all’acquisto, sono arrivata fin lì da sola, lasciateci continuare da sole!

In un negozio un cliente non è mai “obbligato” a comprare qualcosa, non deve mai sentirsi così, se una persona ha bisogno di un consiglio, di un parere, di essere aiutata, se non trova qualcosa che vorrebbe ma non vuole arrendersi al fatto che non ci sia…fidatevi…ve lo chiede!!!ma se vi chiede un pantalone beige con le pagliette (MAMMA_MIA!!! :-O) nere, non proponetegli una gonna gialla con le piume viole (ahahhaaah USSIGNUR!!! :-O) perchè va tanto di moda o a voi piace tanto…no…Lei non lo vuole! ha chiesto quello! volete aiutarla? ascoltate cosa chiede! non c’è? lasciatela in pace e ditele che se ha bisogno siete lì…vi richiederà altro se vuole, anche un consiglio e s vi chiede un consiglio allora sì…date libero sfogo a tutto quello che vi pare (ma ricordate e cercate di capire cosa cerca un cliente! è importante!)

Le commesse/i (ho scritto tanto al femminile ma vogliate leggere il tutto per entrambi i sessi ovviamente), sono una parte fondamentale delle attività, pensate che senza di voi (commesse/i) e senza di loro (proprietari) la macchina si ferma…non state nei negozi pensando “ho trovato solo questo lavoro”, sperimentate!!! inventate!!! siate entusiasti!!! ogni giorno è diverso!!!! ogni persona è diversa! osservate i gusti e le abitudini delle persone…sfidatevi da soli “quanto posso vendere oggi? e domani? Ah…ho capito cosa cerca questa/o signora/e vediamo se indovino 😀 e quando ce la fate…siiiii!!!! andate in magazzino e fatevi un applauso!!! ahahahahah si bravi!!!è un successo!!non è il lavoro dei vostri sogni, non avete studiato per questo ma ci state riuscendo e non è solo divertente…le persone torneranno, si ricorderanno di voi, vi sorrideranno, vi ringrazieranno e allora voi sarete soddisfatti!!! 🙂

Alla prossima puntata della sezione “shopping” parleremo poi di “MUSICA NEI NEGOZI” 😉

 

 

 

 

Questo Blog, parlerà delle cose più svariate e di diversi argomenti.

Gli argomenti sono collegati tra loro da un filo conduttore comune: in un Paese come il nostro dove tutto va un pò alla rinfusa, dove tutto è un pò confuso, a me piace osservare le cose pensando che da ogni cosa può nascere qualcosa di migliore! almeno nelle cose più semplici e, mi piace condividere queste “osservazioni” e confrontarmi con tutti coloro che capiteranno su questo Blog e abbiano voglia di condividere osservazioni, esprimere opinioni, criticare e consigliare! 🙂

 

La maggior parte delle  cose che scriverò saranno scritte d’istinto, pertanto vi chiedo di non far troppo caso alla forma con cui le scrivo, probabile che molto spesso lo farò anche un pò di fretta, per fermare un pensiero e dare un’opinione qua e là su ciò che vedo…

Grazie a tutti e buon divertimento!!!!

Vi aspetto!:)